Seguire il Sentiero della Natura. Fare della propria Vita un'Opera d'Arte. Sognare per Credere. Un progetto di Francesca Salcioli

Da Holi a Color Run il colore travolge il Mondo. E Trieste si prepara a correre!

The Color RunSi chiama Color Run: una corsa di 5 km in cui non vedi l’ora di incontrare l’ostacolo! Sì, perché ogni chilomentro di corsa è segnalato da un bombardamento di colore sotto forma di polveri colorate con pigmenti naturali. Già 30 paesi del mondo hanno aderito alla Color Run, coinvolgendo ben 170 città e milioni di persone. Dal 2013 si “corre colorato” anche in Italia e a brevissimo correrà Trieste (24 maggio), seguita da Marina di Petrasanta (26 luglio), Rimini (2 agosto) e Milano (6 settembre).

Nella Color Run corridori diventano tele per un action painting condiviso e gioioso, che tanto ricorda i festeggiamenti indiani di Holi, celebrazione indù dedicata alla Primavera e alla vittoria del Bene sul Male. Holi viene tradizionalmente festeggiata nell’ultimo plenilunio del mese di Phalguna, di solito a febbraio o marzo secondo il calendario gregoriano, e coinvolge adulti e bambini in un vero bagno di colore con polveri e acque colorate. Arcobaleni in forma umana celebrano la gioia, la voglia di vivere, il perdono e la riconciliazione. Nonché l’amore, poiché la leggenda vuole che lo stesso Krishna colorasse la sua amata Radha, tradizione che viene perpetuata dagli innamorati, che a Holi hanno il piacere di dipingersi vicendevolmente, in un abbraccio di colore.

L’idea del Color Run è nata invece negli Stati Uniti nel 2012, con l’intento di unire la gioia e la giocosità del colore al benessere della corsa. “Oltre il 60% dei Color Runner corre per la prima volta una gara di 5km” si legge nel sito, proponendo la manifestazione come uno “stimolo per condurre una vita sana, attiva, all’insegna del benessere e dell’attività sportiva“. E, sulla scia colorata di Holi, la Color Run si propone anche come un’occasione romantica, come “la corsa dell’amore, lo scenario ideale per fare una proposta di matrimonio. Ben 10 quelle già effettuate“.

Un’unica regola da seguire: la maglietta bianca (che bianca resterà per poco). E poi tanta voglia di divertimento e condivisione. La corsa giusta “da 2 a 80 anni“, senza tempi ufficiali o vincitori, per celebrare la gioia insieme a amici e famigliari e anche per conoscere e sostenere l’attività delle Onlus cittadine, ospitate in spazi dedicati per la raccolta fondi.

Il mondo ha bisogno di colori. Correre non è mai stato così bello.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso di Perfezionamento in Arteterapia e Art Team Building all’Accademia di Belle Arti di Udine

Il Salotto Olistico

Specchi Sciamanici dell’Introspecchio

Corso 21 Giorni di Mandala

Corso 21 Giorni di Autoritratto Interiore

Corso Ambularte

Mappa dell’Arteterapia: corsi e professionisti

Facebook Pagelike Widget
Facebook Pagelike Widget
Facebook Pagelike Widget

Note buone

Le Buone Arti non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità
del materiale.

A cura di

Le Buone Arti è un progetto di Francesca Valentina Salcioli, p.iva 07256660965.
error: Content is protected !!